Archivio tag: università

Scegliere l’università consapevolmente

 

Essere genitori di un ragazzo adolescente non è mai facile. Ed i padri e le madri di chi ha 18 anni o poco più, sanno bene che uno dei problemi principali per questi giovani nasce dalla difficoltà di capire dove ci porterà il futuro, se non altro da un punto di vista economico e delle logiche del lavoro, e scegliere di conseguenza l’università che meglio può aiutare l’adolescente di cui sopra ad essere un professionista con grandi possibilità davanti, oltre che un adulto.
La prima scelta da fare è quella tra cuore o ragione. Meglio fare l’università che ci piace o una che da maggiori sbocchi lavorativi? Altri punti di domanda riguardano ad esempio l’università di studiare lontani da casa, con gli evidenti impatti che questo comporta sia da un punto di vista affettivo sia da quello economico.
In realtà rispetto al passato, almeno su questo punto le differenze non sono più così marcate, o meglio: la scelta rimane ma c’è anche una terza possibile opzione. Se ad esempio consideriamo il caso del classico di uno studente del sud che, sempre per esempio, sceglie Roma come città in cui studiare e laurearsi, oggi quel giovane ha tre possibilità davanti a se: può trasferirsi fisicamente nella Capitale frequentando l’ateneo scelto può rinunciarvi del tutto oppure, terza via, può decidere di frequentare una università online a Roma, come ad esempio quella di Niccolò Cusano… Ma senza muoversi da casa.
Può sembrare illogico ma è proprio così. Le università online consentono infatti di seguire le lezioni dei vari corsi che porteranno alla laurea, rimanendo comodamente a casa propria e seguendo tali lezioni in streaming via internet.
Nel caso dello studente che abbiamo considerato come esempio, egli sarà “costretto” a recarsi fisicamente a Roma solo in occasione delle date di esame, ovvero per un numero ristretto di giorni ogni anno, risparmiando così su spese di vitto ed alloggio, e soprattutto senza rinunciare al suo sogno iniziale.

Nasce Blog Giovani, il blog dei giovani che vanno in direzione “Ostinata e Contraria”

E’ partita oggi la nostra nuova iniziativa editoriale:
www.bloggiovani.it

Potete saperne di più leggendo il comunicato stampa sotto. Se siete interessati a collaborare o a proporci una partnership questo è la mail della redazione:

redazionebloggiovani@gmail.com

 

COMUNICATO STAMPA

Nasce Blog Giovani, il blog dei giovani che vanno in direzione “Ostinata e Contraria”

Un blog alternativo che vuol essere un punto di riferimento per i ragazzi che non si riconoscono in una visione conformista

Da pochi giorni è in rete un nuovo blog (www.bloggiovani.it  ) dedicato ai giovani che non si riconoscono nel conformismo dilagante.
Ci spiega Giuseppe Piro editore e ideatore dell’iniziativa:
I giovano vengono sempre etichettati in rete come delle persone interessati a video demenziali o appassionati di giochi. Noi vogliamo fare di Bloggiovani.it un luogo con contenuti per giovani che si sentono innanzitutto persone pensanti, con proprie idee e che non hanno paura di andare controcorrente. Non per niente il sottotilo del blog è “Il blog dei giovani (anche solo nello spirito) che vanno in direzione ostinata e contraria… ”
“In direzione ostinata e contraria” è il titolo dell’ antologia postuma di Fabrizio De André uscita nel novembre del 2005. Esso rappresenta la perfetta sintesi della personalità del cantautore che nella sua carriera artistica e nel suo percorso umano fu sempre controcorrente, mai conformista. Questo blog sarà il luogo di incontro dei giovani (e meno giovani) che si riconoscono in questa visione. Aspettiamo i contributi e le idee di tutti i ragazzi per far crescere il blog: redazionebloggiovani@gmail.com. Il blog darà molto spazio alla tecnologia e al sociale. Crediamo che le nuove generazioni possano davvero compiere una rivoluzione tecnologica che applicata alla vita di tutti i giorni potrebbe portare a dei cambiamenti davvero grandi nella vita di tutti i giorni. Da un punto di vista di risparmio energetico, mobilità, ecologia, nel sociale stesso.”

Il progetto è stato realizzato e sviluppato da Ariapertalab, il laboratorio di idee della casa editrice Ariaperta on line. Il laboratorio è posto fisicamente in una colonica del Chianti fiorentino. Il laboratorio vuole , in futuro, diventare l’incubatore di idee dei giovanissimi. Un luogo dove far maturare le idee e chissà, magari farli diventare dei veri e propri progetti imprenditoriali. In fondo l’inventore di Facebook, Mark Zuckerberg, che ha maturato l’idea mentre studiava alla Harvard University ai tempi del lancio non aveva neanche venti anni. In Italia qualcuno gli avrebbe dato credito?