Archivio tag: nintendo

Nell’era dell’online Nintendo va in controtendenza

 

La home console della Nintendo sembra che voglia isolarsi rispetto alle sue concorrenti per quanto concerne l’allineamento con i giochi online. Con il lancio della WiiU sono stati prodotti ben quattro titoli dalla Electronic Arts per Nintendo ma, come afferma Peter More, sono stati una vera delusione. Infatti la questione che rende vulnerabile all’insuccesso la console della Nintendo non è sviluppare giochi diversi di tutte le tipologie o i generi, non sarà certo un buon gioco di strategia o d’azione a salvare le sorti della WiiU. Il problema è l’assoluto essere offline, l’essere una console non sincronizzata con le attuali tendenze del mercato e delle proposte del gaming. Se le dirette concorrenti come PS4 o Xbox One cercano il giusto compromesso tra gaminig e il mondo dell’online, favorendo un’esperienza di gioco in connessione, con possibilità di condivisibilità sui social network e altre funzioni praticabili mediante la connessione Internet la home console della Nintendo si auto esclude proponendo esperienze circoscritte all’offline.
Le parole di Peter More non lasciano dubbi sul giudizio negativo della EA nei confronti della casa nipponica che sembra essere troppo ancorata al suo passato glorioso che la portata sì tra le grandi produttrici di piattaforme video ludiche ma che ora sembra ritorcersi contro e lasciarla isolata nel panorama del gaming di nuova generazione. L’Electronic Art, pensa ovviamente al suo business e dichiara di non avere nessun titolo in uscita per la console WiiU, cosa comprensibile visto che l’azienda è molto orientata verso il gioco online o almeno la confluenza della due modalità in nuove soluzioni per un’esperienza ludica che possa approfittare di tutti i lati positivi di entrambe, sia online che offline. Per questo almeno l’Electronic Art non pensa di poter investire per lo sviluppo di titoli per una console come la WiiU. Il problema che può sorgere nell’imminente futuro è che molte altre aziende possano pensare come l’EA e abbandonare la Nintendo, lasciandola completamente isolata.