Pronto intervento elettricista: quando è il caso di chiamarlo

L’elettricista è una figura professionale fondamentale e di intervento a cui chiunque, nella vita quotidiana, è capitato di rivolgersi. Si tratta di una figura specializzata in campo artigianale, nella posa e nella realizzazione di impianti elettrici e di macchinari di distribuzione inerenti all’energia elettrica per stabilimenti o impianti, ma anche nelle abitazioni private civili. Un elettricista è, di norma, anche un tecnico addetto all’installazione di un impianto elettrico tout court, a reperire tutti i materiali necessari alla messa in funzione e collaudo finale, ed è sempre più richiesto anche per mini interventi domestici, anche con urgenza e su chiamata.


La 
legge 5 marzo 1990 numero 46 ha stabilito l’obbligo dell’intervento, in caso di manutenzione su impianti elettrici, di una figura tecnica altamente specializzata, che possegga i requisiti necessari (un’abilitazione), e comunque competenze specifiche basate sull’esperienza sul campo, ed è colui che firma la DICO (dichiarazione di conformità), la quale appunto certifica un bene, come un impianto, conforme a tutte le normative tecniche e agli standard di legge.

I casi in cui richiedere il pronto intervento di un elettricista

È bene capire che, in più di un’occasione, in ambito privato, sarebbe meglio ricorrere al pronto intervento dell’elettricista senza cedere alla tentazione del fai da te, che potrebbe rivelarsi controproducente e, il più delle volte, richiedere comunque a posteriori l’intervento di un tecnico per riparare non solo i danni esterni, ma anche quelli creati da noi.
È idoneo ricorrere ad un elettricista in diversi casi:


• 
impianti audio e video: l’installazione di questi impianti, perlomeno di quelli più complessi, richiede sempre una figura professionale;
• 
messa a norma di impianti: in caso di ristrutturazione, ci si potrebbe accorgere di avere impianti piuttosto datati: l’elettricista metterà tutto a norma secondo le leggi in vigore;
• 
installazione di nuovi impianti e riparazione: sia in caso di guasto dell’impianto, sia in caso di nuova installazione, come quello fotovoltaico.

Il pronto intervento dell’elettricista in ambito industriale

L’elettricista, come detto, si occupa anche di tutte quelle fasi iniziali e formali della costruzione e dell’
installazione di impianti, sia in ambito privato sia in ambito industriale. È bene ricordare che, in questi casi, la figura professionale dell’elettricista è solo una di quelle che concorrono a completare il team di tecnici necessari, che non potrebbe esistere senza tutto l’insieme di queste parti.

È necessario ricorrere al pronto intervento dell’elettricista in questi casi:

• costruzione\progettazione: nel caso in cui ci si trovasse a dover ovviare alla costruzione di una nuova struttura, sia privata che industriale, l’elettricista sarà necessario per la progettazione integrale di tutto l’impianto e l’apparato elettrico, dalla più banale installazione delle prese di corrente, interruttori, fino alla messa in sicurezza dei cavi e dell’impianto stesso, in modo che tutto rispetti le normative vigenti;
• 
ristrutturazione: in fase di ristrutturazione, alcune industrie, magazzini, infrastrutture ed abitazioni private, per ottenere l’abitabilità devono essere a norma di legge. Spesso si ricorre al pronto intervento dell’elettricista per riparare cavi usurati, per la progettazione di limiti di consumi e per la sostituzione di prese che necessitano di riduttori.

Quanto costa l’intervento di un elettricista

Il
 costo dell’elettricista, o comunque il costo dell’intervento in sé, non è qualcosa che si può stimare numericamente ed in modo preciso, poiché le tariffe variano notevolmente in base al tipo di lavoro svolto, ma anche rispetto all’area geografica di riferimento. Poi, ovviamente, esistono parametri diversi: per esempio, in un piccolissimo centro urbano in provincia, che non dispone di un elettricista cittadino, si dovrà aggiungere alla tariffa oraria una maggiorazione per lo spostamento.

Parlando di numeri, almeno per statistiche, il Nord Italia sottopone gli utenti a costi più onerosi: le tariffe di Milano si aggirano attorno ai 31 euro all’ora, procedendo verso il centro, nella zona di Roma, la tariffa standard è sui 28 euro all’ora mentre, nel Mezzogiorno, il prezzo medio è sui 23 euro all’ora (sempre con le dovute eccezioni, in tutti e tre i casi).

Le tariffe applicate per un intervento urgente dell’elettricista

Tutti i 
parametri che concorrono alla variazione di tariffa e di costo dell’elettricista sono:

– il tipo di lavoro da svolgere: ovviamente più il lavoro richiederà materiali, più il costo sarà oneroso;
– personale: qualora ci fosse bisogno di altro personale specializzato, il costo si alzerà;
– posizione geografica;
– orario: questo è l’elemento che incide maggiormente sulle tariffe; chiamate in orario “normale” di lavoro saranno retribuite in modo standard, un intervento di elettricista urgente, invece, nei weekend o di notte, porta una notevole lievitazione dei costi.

È bene sapere che, soprattutto online, esistono annunci di servizi di pronto intervento elettricista a costi molto bassi, al di sotto dei 20 euro. Il consiglio è quello di informarsi sempre, affinché non si incontrino elettricisti non specializzati, che potrebbero peggiorare un guasto e costringere ad ingenti danni economici e pericoli per la propria incolumità.

Comments

comments